San Cataldo in mare, ecco gli orari della processione

A Taranto è festa il 10 maggio, com’è noto, ma gli abitanti attendono soprattutto la sera dell’8 quando il simbolo del patrono passa dalla Curia alle autorità del Comune (u pregge), lasciando il Duomo e percorrendo un tratto della Città Vecchia, per poi imbarcarsi sulla motonave Cheradi, per compiere un paio di giri in Mar Grande e, seguita da una flotta di imbarcazioni private e di pescherecci, attraversa il canale entrando il Mar Piccolo rievocando la leggenda. Domani sera, dunque, ponte girevole aperto a partire dalle 20.30 “fino a termine esigenza” precisa Marisud.

Per l’eventuale passaggio in emergenza di ambulanze, mezzi dei Vigili del Fuoco e autopattuglie, il ponte potrà essere richiuso con preavviso di almeno 30 minuti”.

E’ sempre più vicina la riapertura del Santuario della Madonna della Salute

I più fortunati sono riusciti a visitare il 6 Maggio 2018 la Chiesa della Madonna della Salute,situata in Piazza Monteoliveto  e  rimasta chiusa per circa 30 anni a causa di problemi strutturali dovuti ad un fulmine che colpì la cupola.

Si è trattata di un’apertura straordinaria, servita per ricordare ai tarantini, e non solo, le splendide bellezze che conserva la città di Taranto.

E in questo caso parliamo proprio della Chiesa della Madonna della Salute dalla quale si affaccia proprio la casa del musicista Giovanni Paisiello e dal quale si può ancora notare che proprio di fronte  la Chiesa si presenta un’altra chiesetta sconsacrata, Sant’Andrea degli Armeni.

E’ nota anche come Santuario di Monteoliveto, o Chiesa di Monteoliveto, per via dell’occupazione da parte dell’ordine degli Olivetani.

La sua costruzione cominciò nel 1686 e terminata solo 77 anni dopo, ovvero nel  1763, nonostante  l’altare maggiore fosse stato consacrato già nel 1752.

Nel 1936 la città di Taranto venne consacrata all’icona della Madonna della Salute, da cui il santuario prende la sua attuale denominazione. A causa della chiusura della Chiesa l’icona viene venerata dai fedeli nella cappella del Santissimo Sacramento della Cattedrale di San Cataldo.

Ancora in fase di restauro noi speriamo che la struttura della Chiesa della Madonna della Salute torni ad essere al più presto accessibile.

di Nadia Bufano