San Cataldo in mare, ecco gli orari della processione

A Taranto è festa il 10 maggio, com’è noto, ma gli abitanti attendono soprattutto la sera dell’8 quando il simbolo del patrono passa dalla Curia alle autorità del Comune (u pregge), lasciando il Duomo e percorrendo un tratto della Città Vecchia, per poi imbarcarsi sulla motonave Cheradi, per compiere un paio di giri in Mar Grande e, seguita da una flotta di imbarcazioni private e di pescherecci, attraversa il canale entrando il Mar Piccolo rievocando la leggenda. Domani sera, dunque, ponte girevole aperto a partire dalle 20.30 “fino a termine esigenza” precisa Marisud.

Per l’eventuale passaggio in emergenza di ambulanze, mezzi dei Vigili del Fuoco e autopattuglie, il ponte potrà essere richiuso con preavviso di almeno 30 minuti”.

Matera… Open The Future!

Il 19 gennaio 2019 ci saranno 131 comuni, la maggior parte dei quali ha una propria banda marciante, per la cerimonia di apertura di MATERA 2019.

La cerimonia d’inaugurazione di Matera Capitale Europea della Cultura nel 2019 recupererà questa grande tradizione musicale meridionale, dando vita nelle strade di Matera a una straordinaria festa di dimensioni inedite in cui l’intera città risuonerà di musica e luce.

matera.jpg

Per questo evento non soltanto l’intera regione Basilicata sarà a Matera, ma Matera sarà l’Europa: infatti ventisette capitali europee della cultura arriveranno a Matera rappresentate dalle proprie bande marcianti.

Al mattino le bande musicali provenienti da tutta la regione e dall’Europa animeranno la città, giungendo a piedi con i propri strumenti. Convergeranno attraverso le grandi direttrici viabilistiche da nord, sud, est e ovest, dalla Murgia e perfino salendo lungo la Gravina.

Matera_-_veduta_della_Civita_da_S._Maria_di_Idris.JPG

Saranno più di duemila i musicisti che attraverseranno i quartieri della città (Spine Bianche, Serra Venerdì, La Martella, Serra Rifusa) e raggiungeranno 27 piazze, accolti dagli allestimenti che i cittadini insieme agli studenti delle scuole avranno realizzato ad hoc. Seguirà un intenso momento di scambio e relazione: un pranzo conviviale di quartiere organizzato per ogni piazza e animato da famiglie, bambini, cittadini.

Al calare del sole gli orchestrali convergeranno infine sui Sassi, ognuno suonando il proprio repertorio, finché ogni vicolo del Sasso Barisano e Sasso Caveoso non sarà saturo di note.  La città antica risuonerà di frammenti di brani e spezzoni musicali disconnessi, con una vera e propria jam session. I Sassi luccicheranno al lume di candela, con gli elementi luminosi preparati dai cittadini attraverso il progetto Social Light.

matera-221.jpg

Gli abitanti della città, che nel frattempo si saranno raccolti lungo la Murgia dall’altra parte della Gravina, osserveranno in silenzio i Sassi come fossero il palcoscenico di un enorme anfiteatro.

Grazie al partenariato con la Rai, alle ore 19:00 inizierà la diretta televisiva che seguirà tutto il concerto musicale coordinato da un Maestro d’eccezione; alle 20:00, il TG1 trasmetterà le parole di apertura della manifestazione affidate al Presidente della Repubblica. Il concerto proseguirà con le performance di artisti noti a livello nazionale ed internazionale che si esibiranno in diverse piazze della città, diffondendo la cerimonia a macchia d’olio in ogni strada, vicolo, piazza e cortile.

matera-capitale-cultura-2019-dali.jpg

La cerimonia inaugurale non si esaurirà nei soli confini comunali di Matera e non terminerà il 19 gennaio, ma risuonerà in scala differente in tutta la regione Basilicata: il giorno seguente all’inaugurazione, 20 gennaio, ogni banda lucana ospiterà nel proprio comune una banda straniera con cui animare insieme il centro del paese, attraverso un concerto di piazza.

Cibo per la mente “Caffè Letterario”

Ha aperto i battenti al pubblico il 1^ Novembre 2014 il Caffè Letterario.
Barbara Lacitignola è soddisfatta del suo operato e di come la sua attività abbia portato un miglioramento all’interno della città vecchia, constatato nel corso degli anni, di cui , per l’appunto, si definisce partecipe.

La scelta di avviare l’attività nasce da un’idea Sua e di sua sorella Claudia che optano la città vecchia come luogo definitivo per accogliere il loro Caffè Letterario per il desiderio che avevano di tornare nel centro storico.

A seguito di un’indagine di mercato le due comprendono che via Duomo era sprovvisto di un posto come quello raffigurante nella loro idea imprenditoriale:sarà questo lo sfogo ottimale che le porterà a prendere la loro decisione finale.

Ma attenzione, il Caffè Letterario non è solo un semplice bar: è spesso, infatti, luogo di numerosi eventi, quali presentazioni di libri,mostre di quadri, live painting, dj set con concerti dal vivo almeno due volte alla settimana e musicisti scelti in maniera accurata.

A cura di Nadia Bufano

ARTAVA raccontata da Armando Blasi

Nel 2010 un gruppo di artisti, con un forte spirito di aggregazione, danno vita all’associazione culturale ‘ARTAVA’.
Il nome dell’associazione, appunto ARTAVA, nasce proprio dall’idea in comune di trattare di creatività in maniera  avanguardista.
Si trova in Via Duomo 247, proprio di fronte al Caffè Letterario,  il loro locale, aperto da appena un anno e che lo stesso Armando Blasi definisce come uno spazio LAB multifunzionale che sperano un giorno possa diventare un punto di incontro per tutti gli artisti.

Il locale è diviso in 3 stanze: Nella stanza centrale sono esposte le creazioni di Francesca Ruggiero. Si tratta principalmente di quadri che raffigurano donne del mito greco che hanno però i volti delle donne del cinema. Vi è ancora uno spazio dedicato ai più piccoli e diverse rappresentazioni di quelli che sono i supereroi Marvel.

Un’altra camera accoglie alcuni dei collage rivestiti con carte di giornale di Beppe Ligorio e, infine, l’ultimo ambiente è dedicato alla collezione ‘Satyria’, ovvero una  produzione di gioielli ispirati agli ori di Taranto.

L’associazione ha organizzato, e organizza, una serie di incontri ed eventi con esposizioni dei loro stessi hobbisti e degustazioni di vini e prodotti tipici.

Per i più giovani, e non, siete tutti invitati alla serata di Halloween, che si terrà il 21 Ottobre presso Palazzo Galeota, dal titolo ‘La notte della strega’ organizzata proprio dai membri dell’associazione ARTAVA.

A cura di: Nadia Bufano & Vanni Silvestri

Convegno Internazionale di studi sulla Magna Grecia a Taranto

convegno_magna_grecia.jpg

II 58° Convegno di Studi sulla Magna Grecia si svolgerà in Taranto dal 27 al 30 settembre 2018 e sarà dedicato al tema: “La Magna Grecia nel Mediterraneo in età arcaica e classica. Forme, mobilità, interazioni”.

Il tema verrà illustrato attraverso una serie di relazioni e di tavole rotonde sui principali aspetti archeologici e storici della problematica. I riassunti delle relazioni saranno distribuiti agli iscritti prima dell’inizio dei lavori.

Alle sedute seguirà una libera discussione: gli interventi dovranno essere strettamente pertinenti al tema e la loro durata non potrà superare i cinque minuti. I testi degli interventi, insieme a quelli delle relazioni, verranno pubblicati nel volume degli Atti.

È inoltre prevista l’esposizione di poster e di pannelli sulle attività di scavo in Magna Grecia, da parte di tutte le Soprintendenze del territorio, nonché di Università e Istituti di ricerca.

Come ogni anno, nel corso del Convegno si terrà la Fiera del Libro di interesse storicoarcheologico (invito rivolto agli editori, alle Università e agli Istituti culturali).

La partecipazione al Convegno è aperta a tutti gli studiosi e gratuita.

La quota di iscrizione in qualità di socio dell’Istituto, che è fissata in € 100,00, dà diritto a ricevere gli Atti e le altre eventuali pubblicazioni relative al Convegno. La quota va inviata a mezzo bonifico sul c/c bancario (IBAN IT23V0538515801000000120987) o versamento sul c/c postale 10442747 Posta centrale Taranto, intestati all’Istituto per la Storia e l’Archeologia della Magna Grecia, Palazzo d’Aquino, Pendio La Riccia – 74123 Taranto.

Informazioni:
Istituto per la Storia e l’Archeologia della Magna Grecia
Palazzo d’Aquino, Pendio La Riccia – 74123 Taranto
Tel. 099.7375747
isamg@libero.it
www.istitutomagnagrecia.it

Succede da noi…

38745576_2046882398663836_2535911625437741056_n

Giunge al suo secondo appuntamento, dopo il successo di mercoledì scorso, l’associazione Terra si è ripetuta anche questa settimana. Si sono visitati su prenotazione una decina di residenze private messe a disposizione dai proprietari per dimostrare che vivere in città vecchia ha un fascino meraviglioso. Previste anche delle escursioni a bordo dei catamarani della Jonian Dolphin che hanno permesso di circumnavigare l’isola.

Non è mancato l’intrattenimento musicale, così come sono state allestite postazioni dedicate alla cultura, al teatro e alla danza. Spazio anche alle visite guidate nei siti di maggior interesse, agli emozionanti tour, alle immancabili cozze tarantine e allo shopping tra i negozi dell’isola.

In questo mercoledì i riflettori sono accesi anche sul lungomare di Via Garibaldi, con una serie di iniziative volute dai commercianti della zona. La nostra isola era stracolma di gente che ha visto, apprezzato, degustato, sorriso, applaudito, una serata che non sembrava avere mai fine, un evento da ripetere ancora, ma non solo ad Agosto, dovrebbe esserci ogni giorno un’Isola Festival.

Isola Festival

Questa sera e fino a tarda notte si sta svolgendo il secondo appuntamento con Isola Festival, l’attesa manifestazione che andrà in scena anche il 22 e il 29 agosto, grazie al lavoro dell’associazione Terra supportata dall’amministrazione comunale di Taranto.

Torna protagonista il Borgo Antico (l’isola è chiusa al traffico durante l’evento) con il suo carico di storia, cultura, un’occasione per proiettarsi in un percorso fatto di musica, teatro, visite guidate (anche al Castello Aragonese), tour in barca circumnavigando l’isola, degustazione di prodotti locali e tante iniziative studiate per il pubblico.

Previste postazioni tra vicoli, piazze, palazzi storici, con tanti artisti (parecchi locali) coinvolti in un continuo movimento che renderà ogni appuntamento con “Isola Festival” una vera scoperta, un momento unico.